Tipologie di piastrelle

Fra le varie tipologie di piastrelle più adoperate ci sono senza dubbio quelle realizzate in gres porcellanato. Il gres porcellanato è un materiale particolarmente resistente e duraturo, non si macchia ed è semplice da mantenere sempre ben pulito. La smaltatura superficiale può assumere tutte le colorazioni desiderate oppure simulare altri materiali pregiati o meno come il marmo, il cotto o addirittura il legno. Anche la monocottura resiste bene al calpestio e non si graffia facilmente. Viene adoperata soprattutto in ambienti interni e consente di effettuare una posa rapida ed efficace.

Piastrelle per interni e piastrelle per esterni

Le varie tipologie di piastrelle possono essere suddivise in due grandi categorie: quelle per interni e quelle per esterni. Le mattonelle destinate a ricoprire spazi esterni devono risultare resistenti al calpestio agli attacchi degli agenti atmosferici come il gelo e i raggi solari. Le piastrelle per interni, solitamente realizzate in gres porcellanato o monocottura, devono essere impermeabili e opporre una buona resistenza alle aggressioni delle sostanze acide. Se sono destinate alla cucina e al bagno dovranno tollerare bene l’azione aggressiva dei detergenti e sopportare gli elevati tassi di umidità.

Le piastrelle si differenziano le une dalle altre non solo per i decori che presentano ma anche per le caratteristiche tecniche che le diversificano. Tali caratteristiche sono codificate mediante norme sia nazionali che internazionali e contribuiscono alla definizione delle varie categorie a seconda della loro destinazione d’uso finale.
Il gres porcellanato è un materiale molto compatto caratterizzato da un’elevata resistenza.Le mattonelle in gres porcellanato vengono ottenute mediante un processo di sinterizzazione delle argille di tipo ceramico addizionate a feldspati, sabbia e caolini. Prima queste materie vengono macinate finemente e poi pressate accuratamente. La cottura viene effettuata a temperature comprese fra un minimo di 1150 a un massimo di 1250°C in forni speciali per un tempo di circa 30 minuti.
Il cotto è un materiale che si ottiene cuocendo l’argilla impastata con acqua a elevate temperature in apposite fornaci. Le mattonelle in cotto possono avere forme e dimensioni differenti ed è possibile scegliere fra un’ampia gamma di modelli.Dopo la cottura, le piastrelle solitamente vengono sottoposte a diversi trattamenti che agevolano il loro impiego sia per ambienti interni che esterni.
La rimozione e sostituzione piastrelle può riguardare qualunque rivestimento e pavimento, dal bagno alla cucina, ma anche la piscina per esempio. Spesso è proprio l’intero rivestimento che ha bisogno di un rinnovamento, per esempio quando si vuole ristrutturare un appartamento o solo per una questione di estetica o di moda.

Help Chat
Manda via WhatsApp